"Un filo ci lega"

 

Opera permanente dedicata all'artista Maria Lai, poesia di Stefano Puddu Crespellani.

Opera inaugurata in occasione della Notte bianca della poesia, presso l'Istituto Vittorio Emanuele-  collocata nella Sala Marano- Giovinazzo (BA)

 

 

 

 

 

Poesia gentilmente concessa da Stefano Puddu Crespellani, presente nell'opera "Un filo ci lega" realizzata interamente con filo di cotone.

 

A Maria Lai

Ho avuto bisogno di tempo
molto tempo
prima di riuscire a scriverti
– tempo per saggiare l’altezza
da cui ancora ci osservi
quegli orizzonti inesplorati
dove sorridevi allo sgomento
tu, come una rondine
avvezza alla vertigine
per cui lo spazio era alimento
àmbito di giochi alchemici
con la materia e il senso.
Ci sei stata maestra
dal silenzio
il tuo silenzio di costellazioni
e pietre
e fili fitti
da cui ordivi incanti austeri
con una tenace fedeltà all’asciutto
alla dignità del nero
al fervore del bianco
da dove i segni crescono
col vigore del virgulto
gesto intatto e limpido
perfino nei nodi
arborescenza del pensiero
nel farsi della forma.
E tutto si riassume nel tuo sguardo
ascoltatore
ampissimo
rapace di dolcezze
sguardo di solitudini e pasture
tesoro di crinali
velluto e pane che fermenta.
Sta qui la tua lezione e la forza
il magistero di concentrazione
che ci lasci
il ricordo di un ardire
di ali spiegate
tu, piccola rondine
palpitante e fragile
nell’infinito
invincibile.

Stefano Puddu Crespellani